Come capire quando un dolore è una cosa passeggera e quando invece è qualcosa